26 marzo 2018 Staff

Pic Nic del Doge a Valsanzibio

Pic Nic del Doge

al Giardino Monumentale di Valsanzibio

Invalid Displayed Gallery

Domenica di Pasqua e Pasquetta

1 e 2 Aprile 2018

Nuova apertura: il museo del Giardino

Presso Ca’ Martinengo – la dimora con vista sul Padiglione
di Diana, il maestoso ingresso del Giardino, dove fino all’800
era possibile arrivare da Venezia in barca.

“Atmosfere di vita in Villa”

è il titolo dell’esposizione, visitabile per
tutto l’anno nei fine settimana o su prenotazione.

CaMartinengo_1_100917

Domenica di Pasqua e lunedì di Pasquetta il Giardino Monumentale di Valsanzibio è aperto dalle 10:00 alle 19:30 con orario continuato.

Il Giardino di Valsanzibio, Giardino barocco allegorico di metà ‘600 realizzato dalla nobile famiglia veneziana Barbarigo, diventato proprietà della famiglia Pizzoni Ardemani dal 1929 e considerato uno dei Giardini storici più importanti d’Europa, famoso per l’alta simbologia che vi si può leggere ispirata da San Gregorio Barbarigo e noto anche per lo stupendo labirinto in bossi secolari, può esser visitato in autonomia o con visite guidate.  Inoltre nei fine settimana di Pasqua e di tutto aprile offre la possibilità ai visitatori di fermarsi nelle aree a disposizione per pic nic sull’erba, immersi nella natura di alberi secolari e nella storia, per rivivere l’atmosfera delle scampagnate in Villa nel passato. Si può portare il cibo da casa oppure ci sono presenti Quality Street Food che preparano dalle 12 al tramonto piatti della tradizione veneziana, dal fritto di pesce in cono al baccalà e polenta. Cicchetti veneziani, panini gourmet, panini vegetariani, gelato artigianale e Vino della Strada dei Colli Euganei.

Servizio self service, Tavoli su prenotazione

Sono molteplici le aree a disposizione per i visitatori del Giardino:

1. Area relax – due ettari di prato con alberi secolari da tutto il mondo, quali cedri dell’Atlante, dell’Himalaya, una sequoia, lecci di oltre 500 anni, con la cornice dei Colli Euganei.
Possibilità di prenotare tavoli e panche con supplemento di 2,0 € a persona – tavoli in tronco d’albero del Giardino a disposizione – Possibilità di sdraiarsi su plaid portati da casa e consumare il proprio cibo portato da casa;

2. Area Antiche Scuderie – Panche e tavoli su prenotazione (prenotazione tavoli per pranzo al sacco portato da casa – costo extra di 2,0 € a persona – minimo 12,0 € per un tavolo da 6 posti).

3. Novità 2018: Ca’ Martinengo Museum e il Giardino con prato verde e vista sul Padiglione di Diana.

Per la prima volta il Giardino apre il nuovo salotto museo presso Ca’ Martinengo, dimora di caccia dell’800 con vista sul Padiglione di Diana. In esposizione pezzi inediti della famiglia Pizzoni Ardemani, dalle carrozze fine ‘800, porcellane francesi e cinesi di inizio ‘900 della Contessa Anita Pizzoni Ardemani, costumi d’epoca da collezione dal ‘700 al secolo scorso di Antico Atelier di Francesca Serafini, ceramiche artistiche storiche di Este Ceramiche, un’imbarcazione da valle di inizio ‘900 Modello “Sandolo S-ciopon” recuperata dall’associazione “TVB – Traditional Venetian Boats” fondata e presieduta da Maurizio Ulliana che ne ha curato il restauro estetico-conservativo, pezzi di collezioni private a tema Vita in Villa.

Anche il Giardino di Ca’ Martinengo è a disposizione
per chi visita il museo “Atmosfere di Villa”

Panche e tavoli su prenotazione, quality street food a disposizione. Possibilità di biglietto visita al museo, bibita e cicchetto veneziano incluso.

Il Pic Nic del Doge sarà riproposto ogni domenica e festivi di aprile.

————– O ————–

La vista del Giardino Monumentale di Valsanzibio può essere indipendente (a tutti viene dato un depliant all’ingresso con storia e mappa del Giardino), ma, considerando l’alta simbologia che questo Giardino allegorico cela, consigliamo la visita guidata.

Visite guidate su prenotazione tutti i giorni.
Per informazioni e per la prenotazione:

340 0825844 o [email protected]

Nei fine settimana e festivi visite guidate

circa alle ore 11:00 e alle ore 15:00.

Si potrà scegliere tra:

Visite Standard
– durata di circa 1 ora;
– extra sul biglietto d’ingresso di € 5,00 a persona.

&

Visite Superior
– durata di circa 2 ore;
– in omaggio la carta delle piante del Giardino ed
i testi delle iscrizioni sulle sculture del Giardino;
– Questa visita si conclude sul Piazzale delle
Rivelazioni davanti alla Villa e permette di vedere
un’area generalmente chiusa al pubblico;
– extra sul biglietto d’ingresso di € 10,00 a persona.

Invalid Displayed Gallery

Per partecipare a queste visite guidate, la prenotazione non è obbligatoria, ma, al fine di dare un miglior servizio consigliamo la prenotazione al

340 0825844
[email protected]

oppure si consiglia di arrivare 15 minuti prima dell’inizio della visita

Infine, i visitatori potranno usufruire dell’area relax, due ettari tra alberi secolari circondati dai Colli Euganei, totalmente immersi nella natura.

————– O ————–

Desiderate fare un regalo speciale a persone speciali?

Regalate l’ingresso al

Giardino Monumentale di Valsanzibio.

Invalid Displayed Gallery

Un dono gradito agli amanti dell’ Arte e Natura e, al tempo stesso, Arte e Natura del Giardino ringraziano sentitamente del contributo.

Sarete anche voi partecipi al mantenimento di un bene storico-artistico-botanico che visitatori da tutto il mondo apprezzano e ammirano.

Per informazioni:

340 0825844
[email protected]

————– O ————–

INFINE VI segnaliamo…

‘VALSANZIBIO’

Invalid Displayed Gallery

Preview of the book

un opera scritta da Luigi Cerantola con fotografie di Renato D’Agostin, giovane fotografo veneziano che ha già esposto in prestigiose gallerie d’arte internazionali, tra cui Venezia, New York, Parigi. Alcuni sui scatti realizzati nel Giardino di Valsanzibio appaiono anche sulla facciata dell’antico Casino di caccia denominato Cà Martinengo (clicca sopra per conoscere Ca’ Martinengo).

Da VALSANZIBIO è stato tratto il Codice di Valsanzibio, un libro realizzato secondo tecniche monastiche antiche e composto di 26 grandi pagine (cm. 23,5 x 32) esposte in sequenza. In quest’opera i 24 Sonetti del poeta Luigi Cerantola, che prendono avvio dal Sonetto “Curioso viator che in questa parte” inciso sulla gradinata che dal Giardino di Valsanzibio immette al Piazzale delle Rivelazioni in fronte a Villa Barbarigo Pizzoni Ardemani (clicca La Scalinata del Sonetto), sono calligrafati su carta giapponese e tutte le 26 pagine sono dipinte da Alessio Mancino.

Il codice è in linea alla tradizione classica (vedi le Très Riches Heuresdu Duc de Berry del 1415 circa) che intendeva dar veste solenne e imperitura ad un testo calligrafandolo e miniandolo.

————– O ————–

Tutte le attività che si svolgono all’interno del Giardino di Valsanzibio, se non specificato altrimenti, prevedono il regolare ingresso al giardino ed il pagamento del biglietto.

Per ulteriori info seguite gli aggiornamenti QUI alla voce ‘NEWS‘ o andate alla nostra pagina di Facebook: Giardino Barbarigo Valsanzibio.